Archivi tag: Teatro Sperimentale

Container 47 07-06-2022

Concerto Container 47 – Teatro Sperimentale Pesaro 07-06-2022

Giancane 14-05-2022

Concerto Giancane – Tuttogiustotour – Teatro Sperimentale Pesaro 14-05-2022

Emma Tricca 07-06-2022

Concerto Emma Tricca – Teatro Sperimentale Pesaro 07-06-2022

Lo stile unico della cantautrice e chitarrista Emma Tricca è stato spesso paragonato a un mix tra artisti anni ’60 del Greenwich Village, Nico e Patti Smith, tra il folk-rock anni ’70 e un certo fascino psichedelico.

Dinosaur Jr. 07-06-2022

Concerto Dinosaur Jr. – Teatro Sperimentale Pesaro 07-06-2022

I giganti dell’indie rock americano in tour in Italia in formazione originale, con J Mascis alla chitarra e voce, Lou Barlow al basso e voce, Murph alla batteria.

Eugenio Allegri 18-12-2021

Eugenio Allegri in Novecento (Teatro Sperimentale, Pesaro) 18-12-2021

Uno spettacolo senza tempo, un capolavoro del teatro italiano: NOVECENTO di Alessandro Baricco con Eugenio Allegri regia Gabriele Vacis

Allegri torna a ridare vita al suo personaggio più emozionante, il musicista jazz che dal transatlantico Virginian non scende mai e da lì riesce a cogliere l’anima del mondo.

Concerto L’anno che verrà 03-03-2022

Concerto L’anno che verrà Teatro Sperimentale Pesaro 03-03-2022

con
Javier Girotto sax soprano, baritono, clarinetto basso e flauti andini
Peppe Servillo voce
Natalio Luis Mangalavite pianoforte, tastiere e voce

Tre personalità artistiche, provenienti da culture musicali diverse, ricche e versatili in cui non difetta estro, capacità interpretativa e innata voglia d’improvvisare. Gli argentini Javier Girotto e Natalio Mangalavite incontrano la voce di Peppe Servillo; ne nasce un incastro musicale perfetto, un continuo stimolo e la voglia di inventare insieme nuovi percorsi musicali e nuove “storie”.

“L’anno che verrà ci sembrava il titolo più indicato, visto l’anno che abbiamo passato e ci auguriamo davvero che… sarà tre volte Natale e festa tutto l’anno! Lucio Dalla sapeva indagare il futuro con le sue canzoni da profeta e per questo ci avviamo con la lampada a ripercorrerle, canzoni antiche come la terra, ma con dentro un motore che guarda il domani. Dalla ha sempre intercettato il comune sentire traducendolo in forma poetica e popolare, e le sue grandi doti di interprete hanno contribuito non poco a ciò. A noi, il tentativo di rileggere i suoi brani tenendo conto di tutto questo, sperando di indagare e ritrovare nella sua scrittura la capacità di fare della canzone un segnale imprescindibile del nostro cercare la vita, del fare poesia.”